Epicfail o un passo avanti per l’umanità?

Quando un grosso guaio diventa una grande opportunità per tutti

L’antefatto

Ieri è diventato virale sui social un video realizzato da alcuni dipendenti di una filiale di Banca Intesa San Paolo (un video che non vogliamo postare perché non ci va di rincarare la dose, ma lo trovate ovunque ormai e nel momento in cui scriviamo ci sarà già un profluvio di articoli sul web in proposito)

La piega virale che ha preso questo video ha senz’altro messo la Banca in oggetto in un guaio grosso, un guaio che secondo noi merita qualche riflessione un po’ più profonda di commenti e battutine (legittimi, ma a volte superficiali) che si sprecano sui social.

Un fatto che dai più viene già etichettato come #epicfail.

Analizziamo l’affaire Banca Intesa San Paolo

Proviamo ad analizzare la cosa da una prospettiva professionale. Noi per realizzare un video per un cliente partiamo dal brief.

Le cose fondamentali che chiediamo sono:

  • contenuto del messaggio
  • tono di voce (in gergo tone-of-voice)
  • target del video (a chi mi rivolgo col video?)
  • obiettivo del video (spingere il target a fare cosa)
  • tipo di distribuzione
  • e naturalmente budget/risorse a disposizione

Poniamo che il brief di Banca Intesa San Paolo fosse:

realizzare un video messaggio con un contenuto aziendal-motivazionale, per i colleghi, dal tono scanzonato, che li facesse ridere e diventasse memorabile, prodotto con risorse interne, per distribuzione esclusivamente tramite intranet aziendale

Beh, allora la soluzione trovata non può essere etichettata come sbagliata, come “fail”, anche se rimane di dubbio gusto.

Ma qui si passa su un altro piano. Ed è il piano professionale, insomma qui entra in ballo (o dovrebbe) il lavoro dei creativi che esiste proprio perché in generale i creativi sono chiamati a fare cose belle, a dare un tocco magico ai messaggi! #eccheccavolo!

Dove sta l’errore?

Noi siamo piuttosto dell’idea che l’errore, il fail stia su un altro piano. L’errore è di chi ha divulgato esternamente il video. LE REGOLE SONO IMPORTANTI, a volte vanno infrante e superate, a volte forzate, ma in questo contesto la regola della “non divulgazione all’esterno” era molto importante.

Un epicfail può essere un passo avanti!?

Un passo falso è quasi sempre un passo avanti, di questo ne abbiamo a lungo parlato anche nel corso del Salottino Itinerante che abbiamo ospitato il 20 settembre alla Panebarco Social Library.

epicfail

E allora, noi Panebarcos, in tutto questo baillame, vogliamo pensare positivo e rilanciare: questo passo falso sarà un episodio formativo unico nel suo genere per Banca Intesa San Paolo, ma anche tutte le altre grande organizzazioni (banche e non) che magari ancora non pongono la giusta attenzione al mondo dei Social e al loro immenso potere!

Forse anche grazie a questo episodio, si guarderà con molta più attenzione alla parte di digitalizzazione e alfabetizzazione dei propri dipendenti sotto il profilo comunicativo, etico, giuridico, estetico e umano.

Insomma più digital strategy per tutti/e ma sempre coniugata con una buona dose di sano #buonsenso e #buongusto!

 

P.S. quando si parla di casualità, l’immagine di copertina è tratta dal profilo Instagram della Panebarco Social Library. Proprio questa settimana abbiamo inaugurato la rubrica dedicata agli Incipit dei romanzi famosi, scegliendo proprio un inizio un po’ “sbagliato”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

English website