Motion graphics & fashion

I grandi marchi della moda snobbano la grafica animata?

Questa settimana ci siamo dilettati nello studio di come e in che misura i marchi della moda utilizzano grafica animata e cartoon nei loro video aziendali. E la ricerca ci ha piacevolmente sorpresi non tanto nella quantità, quanto nella qualità e varietà degli stili e delle tecniche adottati.

Il campione fashion preso in considerazione

Per il momento ci siamo limitati a studiare i canali Youtube dei 10 marchi di moda migliori al mondo (secondo la rivista ELLE), ovvero Nike, H&M, Zara, Louis Vuitton, Adidas, Uniqlo, Hermès, Rolex, Gucci, Cartier e di 10 tra le più importanti maison italiane (Gucci, Prada, Valentino, Missoni, Trussardi, Armani, Roberto Cavalii, Versace, Dolce&Gabbana)

Prossimamente approfondiremo anche l’utilizzo di video animati all’interno dei profili Instagram di questi stessi marchi.

Quali sono le maison di moda che ricorrono alle animazioni?

Fashion all’italiana

Tra le italiane non si riscontra un particolare utilizzo del video animato.

Fa eccezione, ed è una fantastica e sorprendente eccezione, il marchio Fendi, il cui canale Youtube è un vero e proprio tripudio di video animati in svariate tecniche.

La collezione di borse Fendi Kan I – Spring/Summer 2017 viene presentata all’interno di un cartoon disegnato a matita in cui spiccano le foto scontornate delle coloratissime bags Fendi. Di grande e fiabesco effetto la colonna sonora che fa tanto film di Tim Burton 🙂

Il nuovo anno cinese 2017 viene festeggiato con uno spot video in cui borse, foulard e accessori sbucano fuori da un videogame e prendono vita invadendo il salotto. In fatto di effetti speciali e tecniche miste, anche il video realizzato in occasione di San Valentino 2017 non scherza affatto.

E non si tratta di un trend recente! Tra pupazzi e uccellini del 2014 e Fendi Bag Bugs del 2013, se vi piace questo approccio fresco e spiritoso, il canale Youtube Fendi merita davvero una navigata,

Una chicca Gucci

Da segnalare questo breve e originale video realizzato per promuovere il fashion show Gucci Cruise 2018

Sempre tra gli italiani, abbiamo scovato qualcosina sul canale Prada. Si tratta di un paio di video animati risalenti al 2015 che portano il titolo di Prada Candy Cosmos, ma non ci hanno  particolarmente entusiasmati.

 

Passando invece al panorama internazionale, le cose cambiano, eccome!

Le maison del fashion internazionali

Nike

Il canale Youtube NIKE annovera video a non finire, e negli anni ha fatto uso di grafica animata sia 2d che 3d. Molti di questi video hanno la funzione di presentare in maniera originale specifici prodotti

Di questa serie avevamo già postato qualcosa sulla nostra pagina facebook, perchè sono video davvero figherrimi

Degno di nota questo “Behind the design”, un video in tecnica mistissima

Ma anche la presentazione di Airmax del 2013 non scherzava neanche un pochino, eh!

Louis Vuitton

Nello spot promo 2017 di Louis Vuitton gli effetti video e il 3d si sprecano, però che angoscia! Se è questo l’inverno che ci aspetta, emigro ai Caraibi!!!

 

Di taglio totalmente diverso (e peraltro utilissimo), il video “The art of packing” del 2012

o questo simpatico viaggio nel tempo del 2013:

 

Hermès

Alt un passo, facciamo una premessa: Hermès gioca molto bene con i video, se date un’occhiata al suo canale Youtube troverete delle vere chicche, come gli episodi dedicati al “flaneur” datati 2015 (ne linkiamo uno a caso) oppure il simpatico Tie The knot.

Parlando di animazioni, vi segnaliamo il m’ama non m’ama in stop motion del 2016

e questa serie di video riprese molto ravvicinate di coloratissimi tessuti con aggiunta di animazione di sagome 2d in post-produzione

Qualche considerazione di carattere generale

In generale la grafica animata viene adottata in piccole dosi dai grandi marchi di moda, e ed è principalmente usata per sdrammatizzare, per scostarsi dal classico cliché moda sensuale e serissima, ai limiti della tristezza cosmica.

Nel canale Youtube di un marchio come Dolce & Gabbana, per esempio, non compare un fotogramma che sia uno di grafica animata.

Anche Rolex e Cartier scherzano poco, eh! Niente animazioni, tutto molto serioso e patinato.

Tanto che ci è scattata la curiosità di fare una ricerca specifica anche sui video del settore gioielli e orologi preziosi… ma questo sarà un altro capitolo del nostro blog!!!

L’eccezione con E maiuscola!

In generale, ma non sempre! Date un’occhiata per esempio al progetto Inside Chanel datato 2013. L’universo di Coco Chanel* ci viene raccontato in 20 clip video di 2-3 minuti l’una, realizzate con una varietà di tecniche pazzesca, sagome animate, motion graphics, effetti collage, animazioni di silhouette, montaggio di spezzoni video e foto post-prodotte, scritte animate…

Tanti stili diversi armonizzati da un unico distintivo fil rouge: la classe, ovvero l’aspetto identitario di questa grande stilista.

Del resto la maison francese pare sia a proprio agio con la sperimentazione di tecniche animate; ad aprile di quest’anno ha infatti realizzato uno spot in rotoscope per il lancio di una nuova borsa. Un video davvero interessante con un’inedita Cara Delevingne in versione acquarellata

 

Storia a cartoni animati di un marchio “rivoluzionario”

L’immagine di copertina è tratta dal cartoon in motion graphics da noi realizzato  per GABS Franco Gabbrielli*, un marchio di coloratissime borse che si trasformano grazie ad un rivoluzionario e distintivo bottoncino blu!

 

 

*è vero, Coco Chanel e GABS sono marchi fuori dalle due liste prese in considerazione ma non potevamo non citarli in questo articolo! 🙂

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

English website