StArt-app

La scorsa settimana siamo stati impegnati in un meeting internazionale a Inverness, in Scozia, per il Progetto Europeo StArt-app (chi ci segue su Facebook avrà senz’altro notato le importanti relazioni interculturali attivate).

Ma che cos’è il Progetto StArt-app?

Ecco un sintetico identikit per saperne di più.

Nome completo: StArt-app – Interactive learning space for developing entrepeneurial skills in cultural and assets and heritage
Tipologia progetto: progetto finanziato nell’ambito del Programma Leonardo Da Vinci Transfer of Innovation
Durata: ottobre 2013 – settembre 2015
I partner: 9 partner di 7 diversi paesi europei (trovate la lista completa sul sito ufficiale)
Panebarco & C. in StArt-app: cosa facciamo noi? ci occupiamo dello sviluppo di video promozionali ed esplicativi collegati al progetto e in particolare alle sezioni della piattaforma

Il progetto in sintesi

StArt-app, mira a sviluppare le competenze e rafforzare l’auto-occupabilità/auto-imprenditorialità grazie alla creazione di collegamenti tra l’IFP (Istruzione e Formazione Professionale) e il mercato del lavoro, collaborando con partner transnazionali (istituti pubblici e privati di formazione professionale, PMI e Organizzazioni e Fondazioni attive nel supporto per l’auto occupabilità) nel settore delle imprese creative, dei Beni Culturali e del Patrimonio.

L’obiettivo principale del progetto è quello di fornire ai gruppi destinatari, giovani e imprenditori che vogliono avvicinarsi all’ambito delle imprese creative, dei Beni Culturali e del Patrimonio, strumenti che permetteranno loro di avviare e proseguire il proprio business nel settore prescelto. I beneficiari diretti acquisiranno competenze trasversali e ulteriori capacità quali il pensiero critico, creatività, spirito di iniziativa, problem solving, la valutazione del rischio, il processo decisionale e la gestione costruttiva dei sentimenti. Il progetto permetterà alle organizzazioni formative di lavorare con partner europei, scambiare le buone prassi (Focus Group), ed incrementare le competenze dei loro dipendenti coinvolti (Round Table e Analisi). Sviluppando quest’azione, si intende consegnare un set di competenze trasferibili nel mondo dell’IFP, fruibili attraverso una piattaforma social on-line e web 2.0 e un’applicazione mobile per sistemi iOs e Android, con l’obiettivo di costruire capacità, occupabilità e opportunità di imprenditorialità in imprese creative e nel settore della Cultura in tutta l’UE. Gli strumenti verranno testati durante un Workshop e sperimentati in tutti i Paesi dei partner. Per essere certi della creazione di consapevolezza sui risultati raggiunti, sono previsti una serie di attività mirate alla disseminazione e alla visibilità degli stessi (7 seminari nazionali e una giornata finale di chiusura).

L’impatto a lungo termine di questo progetto è quello di promuovere la cultura all’auto-impresa, sviluppando nel contempo l’internazionalizzazione degli utenti finali, costruendo un reale esempio di strumento didattico interattivo per i beneficiari indiretti e soggetti in formazione.


Vi è venuta voglia di aprire un impresa in ambito culturale? Avete un’idea di business collegata alle Industrie Culturali e Creative? Precipitatevi sul sito start-app-eu oppure scrivete a internazionale@fondazioneflaminia.it