404: fumetto not found

la pagina che nessuno vorrebbe mai scrivere

Caro cittadino digitale, il 404 è una delle tue peggiori maledizioni: sei adesso nella terra di nessuno, catapultato qui perché magari volevi proprio vederla, quella striscia dei Demoncristiani. Ebbene, noi quella striscia non l’abbiamo mai più trovata (ma l’assenza non ha qualcosa di tolstojano? Noi ce la raccontiamo così quando non troviamo le cose, e allora abbiamo pensato di scriverci un pezzo sul 404, anche se questo nostro è un 404 esistenziale, logico, metafisico, non tecnico: insomma, un 404 panebarcoso.

Adesso sei un po’ irritato, ma ti chiediamo di esercitare la tua solidarietà pensando a quale iattura è il 404 anche per chi quel sito lo gestisce e che, dopo aver sempre ritoccato i suoi post come se fosse il Pinturicchio inseguendo un compromesso impossibile tra prescrizioni SEO, buon senso e doverosi omaggi all’intelligenza di chi legge, vede vanificati i suoi sforzi da un rimbalzo assicurato.

Come rimediare, dunque? Dandoti un pezzettino di contenuto anche qui, nella pagina più bistrattata di tutte, con una bellissima galleria di illustrazioni per pagine 404 completamente gratuite.

Il 404 è un sottoerrore di una galassia di errori che tutti commettiamo, nella vita, sul lavoro, nelle scelte, e che ci rendono – semplicemente – umani: noi ne abbiamo annoverati un bel po’, e te ne parleremo presto in un articolo dedicato.