Nomen omen: storie di medaglie e di cognomi

la medaglia ricevuta da Daniele Panebarco vincitore del concorso indetto da Paese sera

Oggetto 2/25 della nostra #wunderkammer25x25 “A volte mi chiamano dei giornalisti che vogliono parlare di politica”, dice Daniele.  Fosse per lui, non si tirerebbe neanche indietro, del resto ha ideato e illustrato una storia di ripianamento del debito pubblico italiano grazie a una nuova crocifissione e una vicenda trotzkista-stalinista-leninista al Cral Aziendal dell’Internazional, quindi chi …

Effetti visivi: i migliori, secondo i David di Donatello

burattini di Pinocchio in vendita

Venerdì 8 maggio si è tenuta, rigorosamente in streaming (con tutti gli incerti del caso, chiedi a Favino), la cerimonia dei David di Donatello, l’oscar in versione tricolore.  Noi Panebarco abbiamo fibrillato, non già per sapere chi avesse vinto come miglior film, miglior protagonista o miglior regista (ci piace non pensarci mainstream, soprattutto alcune di …

Il Sacrificio: come cancellare il debito italiano in un colpo solo

vignetta del fumetto "Sacrificio" di Daniele Panebarco basso, sono zoppo

C’è chi voleva ridipingere la casa, smerigliare la ringhiera del balcone, cucinare per la prima volta il cotechino in crosta secondo la ricetta di Barbieri. La quarantena sembrava un’occasione unica per mettere mano a progetti pendenti da tempo: il nostro era mettere in ordine l’archivio del lavoro di papà composto da bozzetti, tavole originali (con …

C’era una volta in Italia

Tavv.55 ed. Arci Rimini 1985 Catalogo di una mostra sulla storia di Italia dalla marcia su Roma fino alla guerra di Liberazione commissionata dall’Istituto storico della Resistenza di Rimini, Arci Rimini e Arci Ravenna. Una versione ridotta e reimpaginata apparve su Linus alcuni anni dopo.

Ictus

Calendario del bibliotecario, IBC, anno 1993 Dodici classici della letteratura mondiale in una battuta, realizzate per conto dell’ Istituto Beni Culturali dell’Emilia Romagna.

Tiralo ancora Ignazt

La striscia di Daniele Panebarco "Tiralo ancora, Ignazt"

Big Sleeping è il personaggio aurorale. Iniziai a disegnarlo nel 1975 e la prima storia fu pubblicata nell’aprile del 1976 sul mensile il Mago diretta dal mitico Bepi Zancan. Big Sleeping deriva il nome da The Big Sleep il primo romanzo di Chandler, maestro dell’hard boiled novel. Big è un investigatore privato che si muove …