25×25: la wunderkammer della Panebarco

Oggi 4 settembre la Panebarco compie 25 anni.

Già a febbraio in bottega fervevano i preparativi: si mormorava di una grande festa estiva, magari al mare, con piadine a pioggia e giochi senza frontiere. Marianna aveva già acquistato il costume animalier per arbitrare il beer pong a squadre che si sarebbe giocato mentre Daniele faceva il dj (unico pezzo, in loop: l’internazionale).

Ma poi è arrivata la pandemia, che ha reso gli assembramenti ricordi di un tempo che fu, quando andavamo all’Ikea di domenica mattina, avevamo la balzana idea di accalcarci al Jova beach party o percorrevamo l’A14 per tornare a casa in un qualunque venerdì di giugno.

Ma come festeggiare in un mondo dove è vietato toccarsi, abbracciarsi, avvicinarsi?

25 oggetti per raccontare 25 anni: la wunderkammer della bottega Panebarco

Che domande! Con quello che di più concreto e materiale c’è. Non siamo noi quelli che animano la qualunque? Se in La bella e la bestia le teiere parlano, chi ha detto che non possano farlo il nostro Yellow kid, la nostra collezione di pass e questo sincretico presepe permanente?

L'immagine di un acquasantiera di Lourdes vicino a una matrioska di legno e a un vaso di vetro con dentro la Gioconda
il bizzarro assembramento che campeggia in un angolo della bottega

 

Tutti questi oggetti hanno motivo di esserci, nella nostra bottega di via Molino, 9 a Ravenna perché parlano di una storia individuale, familiare, aziendale. Raccontano di momenti di svolta e di soddisfazione ma anche di errori e cose inaspettate, nel bene e nel male.

Dalle cose comprate per diletto come la finta statuetta degli Academy Awards ai premi che abbiamo davvero ricevuto, dagli oggetti che abbiamo “spacciato” in tempi non sospetti a quelli che ci ricordano di progetti fighissimi mai realizzati. Per non parlare delle cose che nascondiamo (a qualcuno) e quelle che ci ricordano da dove veniamo. Una wunderkammer strampalata e multiforme come noi Panebarco, grande come la bottega e il mondo che ci ha girato attorno per 25 anni.

Oggetti di risulta, oggetti che non ci aspettavamo di ricevere, oggetti che ci fa piacere ritrovare, oggetti che ci qualificano, oggetti che ci aiutano, oggetti che saltano agli occhi di chi viene a trovarci e di cui ci siamo dimenticati. 

Sono 25 oggetti-mondo per 25 anni. La wunderkammer della Panebarco te la raccontiamo qui, sui social e sulla newsletter. 

LINK AGLI OGGETTI PUBBLICATI FINORA (Lista aggiornata settimanalmente)

Oggetto 1/25 “In principio fu… l’atto costitutivo!”

Oggetto 2/25 “Nomen omen: storie di medaglie e di cognomi”

Oggetto 3/25 “Anfitrione, investigatore privato e RSSP della bottega”

Oggetto 4/25 “3 segnali per capire, dal bagno, chi è veramente il tuo datore di lavoro”

Oggetto 5/25 “Vendere Sottobanco… sottobanco!

Oggetto 6/25 “Goodbye, Lenin!”